APRI ON LINE IL TUO CONTO CORRENTE

Paga qui i tuoi bollettini

finanziamenti ordinari e agevolati

logo eif fei

Il finanziamento potrebbe beneficiare della riassicurazione FEI. In tal caso beneficia del supporto dell’Unione Europea con lo strumento di garanzia dei prestiti previsto dal Regolamento (EU) n° 1287/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un Programma per la competitività delle imprese e le piccole e le medie imprese (COSME) (2014-2020).

Plafond risparmio idrico banner 1536x846 1

plafond risparmio idrico

Richiedi un finanziamento per  i tuoi investimenti finalizzati a favorire il risparmio idrico.

plafond nuove energie

Siamo al tuo fianco verso un mondo più sostenibile. 
Approfitta del plafond dedicato alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Energie Rinnovabili

Prodotti assicurativi in abbinamento ai Finanziamenti

shutterstock 363138134

Vuoi maggiori informazioni sui nostri finanziamenti?

Contatta il nostro servizio clienti:
800 998 060
Oppure vieni a trovarci in filiale!
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.30
Contatta il nostro servizio clienti:
800 998 060
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.30
Oppure vieni a trovarci in filiale!

Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento ai Fogli informativi che sono a disposizione dei clienti su questo sito alla sezione Trasparenza o presso tutte le Filiali ed Agenzie della Banca. Per quanto riguarda i prodotti che prevedono agevolazioni pubbliche consultare anche i siti internet degli Enti agevolanti. Finanziamenti concessi accertate le normali condizioni di credito.

serve aiuto?

Titolari BancaSemplice Home e Info

Puoi parlare con noi al 800 235 270 e se sei all’estero allo +39 0521 19 22 203

Titolari BancaSemplice Corporate

Puoi parlare con noi al 800 703 558 e se sei all’estero allo +39 0521 19 22 189

Agricoltura

Anticipo Conferenti Ordinario

Anticipo Conferenti Ordinario è destinato alle imprese agroindustriali per anticipare i capitali necessari alla gestione dell’attività.

Agricoltura

Anticipo Contributi Regionali/Comunitari

Anticipo Contributi Regionali/Comunitari è destinato alle imprese agricole iscritte presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura per anticipare i capitali a fronte di domante di contributo a fondo perduto.

Agricoltura

Finanziamento beni strumentali Nuova Sabatini

Rivolto alle PMI per finanziare spese relative all’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature, hardware, software e tecnologie digitali ad uso produttivo.

Agricoltura

Prestito Agrario di Gestione

Il Prestito Agrario di Gestione/Conduzione è rivolto alle aziende agricole che necessitano di finanziare le spese di gestione dell’attività attraverso un anticipo dei capitali.

Artigianato

Creazione d'impresa

Creazione d’impresa è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

Artigianato

Lavoro Autonomo

Lavoro Autonomo è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

Programma Regionale Piemonte - F.E.S.R. 2021/2027 Bando “Efficienza energetica ed energie rinnovabili nelle imprese”

Azione II.2i.2 Efficientamento energetico nelle imprese
Azione II.2ii.2 Promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili nelle imprese

Beneficiari

I beneficiari ammissibili rientrano in una delle seguenti categorie:

  • Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI);
  • Grandi Imprese (GI).

Le imprese beneficiarie al momento della presentazione della domanda devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritte al Registro delle imprese da almeno 2 anni e possedere almeno 2 bilanci chiusi ed approvati;
  • avere sede o unità locale ove vengono realizzati gli interventi sita e operativa in Piemonte e risultare attiva e produttiva;
  • avere prospettive di sviluppo e continuità aziendale e devono essere in regola rispetto agli obblighi previsti dalle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali.

Scopo del Bando

Azione “Efficientamento”: offrire alle imprese la possibilità di rendere più efficienti dal punto di vista energetico le attività connesse ai cicli di produzione delle imprese e gli edifici di queste ultime abbattendo i consumi di energia primaria e di conseguenza i costi legati al consumo di energia;
Azione “Rinnovabili”: offrire alle imprese la possibilità di ridurre le emissioni di CO2 attraverso l’installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia termica ed elettrica.

Iniziative e importi progettuali massimi ammissibili

Gli interventi finanziabili devono essere compresi tra quelli suggeriti dalla diagnosi energetica eseguita, sulla base dei dati di consumo dei due anni precedenti la presentazione della domanda, secondo le specifiche della normativa vigente (D. Lgs. 102/2014).

Interventi previsti per l’Azione “Efficientamento”
a) impianti di cogenerazione ad alto rendimento ai sensi di quanto previsto dalla Direttiva 2012/27/EU, qualificati CAR dal GSE (Reg 651/2014 art.40);
b) interventi di razionalizzazione dei cicli produttivi e utilizzo efficiente dell’energia (Reg 651/2014 art.38);
c) interventi di efficientamento energetico di edifici delle imprese (Reg 651/2014 art.38) per la parte eccedente rispetto a quanto già previsto dal DM 26/06/2015 “requisiti minimi”;
d) installazione di sistemi di building automation connessi agli interventi di efficientamento (Reg 651/2014 art.38);
e) sviluppo di processi innovativi volti al risparmio energetico, compresa l’eventuale l’ingegnerizzazione di nuove linee di produzione efficienti (Reg 651/2014 art.38).

Per le MPMI sono ammissibili investimenti di importo minimo pari a € 80.000 euro ed un massimo pari a € 3.000.000 IVA inclusa, fermo restando il rispetto delle soglie individuate dalla normativa sugli aiuti di Stato applicata.
Per le GI sono ammissibili investimenti che rivestono carattere di strategicità di importo minimo pari a € 500.000 e massimo pari a € 5.000.000 IVA inclusa, fermo restando il rispetto delle soglie e delle intensità di aiuto individuate dalla normativa sugli aiuti di Stato applicata.


Interventi previsti per l’Azione “Rinnovabili”
a) impianti di cogenerazione ad alto rendimento ai sensi di quanto previsto dalla Direttiva 2012/27/EU, qualificati CAR dal GSE, alimentati a fonti rinnovabili;
b) installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica attraverso lo sfruttamento dell’energia idraulica e solare-fotovoltaica;
c) installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia termica attraverso lo sfruttamento dell’energia dell’ambiente, geotermica, solare termica o da biomassa;
d) produzione di idrogeno verde da energia elettrica rinnovabile;
e) sistemi di accumulo/stoccaggio dell’energia prodotta di media e piccola taglia.

Per le MPMI sono ammissibili investimenti di importo minimo pari a € 100.000 ed un massimo pari a € 3.000.000 IVA, inclusa, fermo restando il rispetto delle soglie individuate dalla normativa sugli aiuti di Stato applicata.
Per le GI sono ammissibili investimenti che rivestono carattere di strategicità di importo minimo pari a € 500.000 e massimo pari a € 5.000.000 IVA inclusa, fermo restando il rispetto delle soglie e delle intensità di aiuto individuate dalla normativa sugli aiuti di Stato applicata.

Tutti gli interventi proposti sia sull’Azione “Efficientamento” che sull’Azione “Rinnovabili” possono riguardare più unità locali della stessa impresa purché localizzate in Piemonte.

NOTA BENE: Gli interventi a valere sull’Azione “Rinnovabili”:

  • devono essere abbinati ad interventi di efficientamento energetico nell’ambito di una domanda di agevolazione sull’Azione “Efficientamento” del presente bando oppure;
  • devono riguardare iniziative che implementano e rendono più performanti dal punto di vista energetico gli interventi realizzati con la programmazione POR FESR 2014-2020 –Asse IV Azione IV.4b.2.1. di cui alle d.d. 310/A1904A del 30/05/2016 e n. 48/A1616A dell’11/02/2020.

Spese ammissibili

Per ogni Azione, sono ammissibili esclusivamente le voci di spesa elencate di seguito:

  • fornitura dei componenti necessari alla modifica dei processi o alla realizzazione degli impianti o degli involucri edilizi ad alta efficienza; sono comprese le apparecchiature per la riduzione/eliminazione degli impatti ambientali nel rispetto del principio DNSH;
  • installazione e posa in opera degli impianti e dei componenti degli involucri edilizi e dei sistemi di accumulo;
  • opere edili ad esclusivo asservimento di impianti/macchinari oggetto di finanziamento e/o interventi di messa in sicurezza (sismica o ambientale)degli impianti/edifici oggetto di agevolazione e/o eventuali opere necessarie alla “resa a prova di clima” delle opere finanziate;
    le opere edili nel caso della Azione “Efficientamento”-Intervento a) e Azione “Rinnovabili” – Intervento a), gli interventi di messa in sicurezza e quelli a garanzia dell’immunizzazione degli effetti del clima, sono ammissibili complessivamente nei limiti del 20% del totale della spesa ammessa sommando le suddette voci a)e b); sono fatti salvi gli interventi di cui alla Azione “Efficientamento”-Intervento c);
  • sia per impianti, sia per involucri edilizi: spese tecniche per progettazione (sostenute dopo il 07/10/2022), direzione lavori, collaudo (es. Diagnosi energetica, Attestato di Prestazione Energetica dell’edificio, Certificazione degli impianti, ecc..). Le spese tecniche sono ammesse fino ad un massimo da calcolare secondo la formula: STA = Inv*[(30-4*LOG(Inv))/100], dove STA è la Spesa Tecnica Ammissibile e Inv è il costo totale dell’intervento (voci di spesa a + b + c).
    Per importi maggiori di 3.000.000 € si applica l’aliquota dei 3 milioni;

NB: Ai sensi dell’art. 6 “Effetto di incentivazione” del Reg. n. (UE) 651/2014, i beneficiari che intendono accedere alle agevolazioni devono obbligatoriamente presentare la relativa domanda prima dell’avvio dei lavori. Per “avvio dei lavori” si intende la data di inizio dei lavori di costruzione relativi all’investimento oppure la data del primo impegno giuridicamente vincolante ad ordinare attrezzature o di qualsiasi altro impegno che renda irreversibile l’investimento, a seconda di quale condizione si verifichi prima.
Di conseguenza, le suddette spese devono essere sostenute nel periodo di eleggibilità, ovvero a partire dalla data di presentazione della domanda, fatta eccezione per le spese tecniche.

Natura dell’agevolazione

L’agevolazione può coprire fino al 100% dei costi ammissibili dell’investimento ed è costituita da un finanziamento agevolato e da una quota di sovvenzione a fondo perduto.
La suddivisione percentuale tra finanziamento e contributo varia in funzione della dimensione d’impresa e della localizzazione della stessa sul territorio piemontese. In particolare, possono usufruire di una maggiorazione le imprese che hanno sede in area “107.3.c”.

Impresa con sede di intervento NON LOCALIZZATA in area 107.3.c.

Micro e piccole imprese
Finanziamento: pari almeno al 70%del valore del progetto in termini di costi ammissibili, nei limiti della dimensione del progetto;
Contributo a fondo perduto: fino ad un massimo del 30%del valore del progetto in termini di spese ammissibili

Medie imprese
Finanziamento: pari almeno al 80%del valore del progetto in termini di costi ammissibili, nei limiti della dimensione del progetto;
Contributo a fondo perduto, fino ad un massimo del 20% del valore del progetto in termini di costi ammissibili

Grandi imprese
Finanziamento pari almeno al 90% del valore del progetto in termini di costi ammissibili, nei limiti della dimensione del progetto;
Contributo a fondo perduto, fino ad un massimo del 10%del valore del progetto in termini di costi ammissibili 

Impresa con sede di intervento LOCALIZZATA in area 107.3.c.

Micro e piccole imprese
Finanziamento: pari almeno al 65% del valore del progetto in termini di costi ammissibili, nei limiti della dimensione del progetto;
Contributo a fondo perduto: fino ad un massimo del 35% del valore del progetto in termini di spese ammissibili

Medie imprese
Finanziamento: pari almeno al 75%del valore del progetto in termini di costi ammissibili, nei limiti della dimensione del progetto;
Contributo a fondo perduto, fino ad un massimo del 25% del valore del progetto in termini di costi ammissibili

Grandi imprese
Finanziamento pari almeno al 85% del valore del progetto in termini di costi ammissibili, nei limiti della dimensione del progetto;
Contributo a fondo perduto, fino ad un massimo del 15% del valore del progetto in termini di costi ammissibili.

Le caratteristiche del finanziamento agevolato sono le seguenti:

  • 70% a tasso zero con fondi regionali
  • 30% a tasso variabile o fisso con fondi bancari

Durata

a) 60 mesi, di cui 6 di preammortamento facoltativo (comprensivo di preammortamento tecnico), per investimenti inferiori o uguali a 1.000.000,00 €
b) 72 mesi, di cui 12 di preammortamento facoltativo (comprensivo di preammortamento tecnico), per investimenti compresi tra 1.000.000,00 € e 2.000.000,00 €
c) 84 mesi, di cui 12 di preammortamento facoltativo (comprensivo di preammortamento tecnico), per investimenti superiori a 2.000.000,00 €

Le opzioni a 72 e 84 mesi sono a discrezione dell’impresa, che potrà comunque scegliere l’opzione a).
Rate trimestrali a quote capitali costanti posticipate scadenti il 31 marzo – 30 giugno – 30 settembre – 31 dicembre e pre-ammortamento tecnico valevole dalla data di erogazione fino al termine del trimestre solare di riferimento.

commercio

Creazione d'impresa

Creazione d’impresa è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

commercio

Lavoro Autonomo

Lavoro Autonomo è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

Cooperative

Finanziamento L.R. 18/94 – COOPERATIVE SOCIALI

Rivolto alle PMI per finanziare spese relative all’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature, hardware, software e tecnologie digitali ad uso produttivo.

Programma Regionale Piemonte - F.E.S.R. 2021/2027
Bando “Efficienza energetica ed energie rinnovabili nelle imprese”

Azione II.2i.2 Efficientamento energetico nelle imprese
Azione II.2ii.2 Promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili nelle imprese

Imprenditoria Giovanile e Femminile

Creazione d'impresa

Creazione d’impresa è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

Imprenditoria Giovanile e Femminile

Lavoro Autonomo

Lavoro Autonomo è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

industria

P.O.R. - F.E.S.R. 2014-2020 - Internazionalizzazione

industria

Creazione d'impresa

Creazione d’impresa è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

industria

Lavoro Autonomo

Lavoro Autonomo è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

turismo

Creazione d'impresa

Creazione d’impresa è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

turismo

Lavoro Autonomo

Lavoro Autonomo è destinato alla creazione di imprese per lavoratori disoccupati.

Finanziamento Protetto Business è un prodotto di CNP Assurances S.A.

Finanziamento Protetto Business offre un importante sostegno economico in caso di decesso, invalidità permanente totale e inabilità temporanea totale da infortunio e malattia delle persone che ricoprono ruoli di rilievo per la società: dagli operai altamente specializzati, ai manager, dagli amministratori, tutti coloro che rappresentano un riferimento importante per l’ambiente di lavoro compresi i soci di un’attività che desiderano tutelarsi reciprocamente.

Caratteristiche e vantaggi:

  • Finanziamento Protetto Business è la soluzione ottimale per l’attività imprenditoriale o professionale.
  • Si tratta di un prodotto assicurativo a tutela del debito sottoscritto con la banca che in un momento delicato per l’economia  come questo è certamente una scelta di buon senso.
  • Serve principalmente alle Persone Giuridiche, ma è adatta anche per le Ditte Individuali  e i Liberi Professionisti.
  • Il  premio è concorrenziale e contenuto.

Messaggio pubblicitario.
Prima della sottoscrizione leggere il Set Informativo disponibile sul sito della Compagnia www.cnpitalia.it

DESCRIZIONE

CHIARAIncendio è la polizza di Helvetia Italia SpA dedicata alle abitazioni e agli uffici oggetto di garanzia ipotecaria che protegge la tua casa o il tuo ufficio dagli eventi che possono danneggiarli,  compresi l’incendio e gli eventi atmosferici.

La polizza è comoda e pratica perché consente il pagamento direttamente sul conto corrente, in un’unica soluzione per l’intera durata del mutuo.

Messaggio pubblicitario.

Prima di sottoscrivere leggere il Set Informativo disponibile sul sito www.helvetia.it