serve aiuto?

Titolari BancaSemplice Home e Info

Puoi parlare con noi al 800 235 270 e se sei all’estero allo +39 0521 19 22 203

Titolari BancaSemplice Corporate

Puoi parlare con noi al 800 703 558 e se sei all’estero allo +39 0521 19 22 189

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

APPROVATO L’UTILE SEMESTRALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI

 

  • Raccolta complessiva da clientela a € 8,1 miliardi (+ 5,63% sul primo semestre 2011)
  • Crediti verso clientela a € 5,1 miliardi (+ 2,43% sul primo semestre 2011)
  • Patrimonio di Vigilanza: Core tier 1 a 10,27% – Total ratio a 12,71%
  • Utile netto del semestre a € 22 milioni (+ 63,86%  sul primo semestre 2011)
  • Cost/income a 52,13%

 

Il Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio di Asti S.p.A., nella seduta di giovedì 13 settembre, ha approvato il Resoconto Semestrale al 30 giugno 2012.

La Banca ha chiuso la prima metà dell’anno con un utile netto di 22 milioni di euro, in sensibile crescita rispetto al dato di fine giugno 2011, che conferma la validità della competitività commerciale e dell’efficienza gestionale e consente di affrontare su basi più solide le criticità generate da un quadro congiunturale recessivo.

I crediti verso clientela ammontano a 5,1 miliardi di euro al lordo delle operazioni di cartolarizzazione e crescono del 2,43% su base annua e dello 0,74% sul 31 dicembre 2011; tale dinamica riflette da un lato la debole congiuntura economica e dall’altro la volontà della Banca di assicurare sostegno finanziario a imprese e famiglie meritevoli.

Il difficile contesto economico, che ormai si protrae da diversi esercizi, determina tra l’altro, a livello di sistema bancario, il deterioramento della qualità del credito: il rapporto tra sofferenze nette e crediti totali è pari al 2,37% e si mantiene inferiore al valore di sistema*. Complessivamente le esposizioni deteriorate nette ammontano a 342,3 milioni di euro ed evidenziano una crescita del 28,43% rispetto ad inizio anno; la significativa variazione è dovuta in modo preponderante all’applicazione della modifica normativa riguardante la soglia temporale di identificazione delle esposizioni scadute (past due), passata da 180 a 90 giorni.

Le attività finanziarie gestite per conto della clientela ammontano a 8,1 miliardi di euro, in aumento del 5,63% su giugno 2011 e del 3,84% su dicembre 2011. La raccolta diretta, da sempre oggetto di particolare cura da parte della Banca, si è attestata a 5,7 miliardi di euro, di cui 4,6 da clientelaretail, e costituisce, all’interno dell’aggregato complessivo, la componente più significativa.

Il rendiconto economico semestrale rileva il soddisfacente incremento del margine di interesse, che si attesta a 75 milioni di euro e cresce di 10,3 milioni di euro (+ 15,97%); positivo l’andamento del margine commerciale, grazie all’espansione dei volumi intermediati ed all’incremento dei tassi di interesse attivi e passivi, al quale si aggiunge il contributo del margine finanziario, grazie all’incremento del volume dei titoli di Stato italiani in portafoglio.

Il deterioramento del quadro economico determina la necessità di effettuare ancora elevate rettifiche su crediti, che ammontano a 17,3 milioni di euro, in incremento  di 5,1 milioni di euro (+ 41,46%) rispetto al primo semestre 2011.

Le commissioni nette ammontano a 25,6 milioni di euro e si mantengono sul livello dell’esercizio precedente, così come gli altri proventi di gestione, che ammontano a 2,4 milioni di euro.

Il risultato netto di negoziazione, copertura e fair value delle attività e passività finanziarie, è positivo per  9,9  milioni di euro, anche  grazie all’attenuazione del rischio sovrano, che ha consentito utili di negoziazione su titoli di Stato italiani in portafoglio.

I costi operativi crescono fisiologicamente dell’1,79%, in linea con le previsioni di budget.

Il cost/income, principale indicatore dell’efficienza aziendale, è pari al 52,13%, risultato che colloca la Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. tra le banche commerciali più efficienti.

A fronte di un utile dell’operatività corrente di 36,7 milioni di euro, gli accantonamenti per imposte dirette sono aumentati di 4 milioni di euro, pari a +37,21%. Il tax rate, principalmente per effetto delle recenti modifiche alla disciplina dell’IRAP, è  risultato pari al 40,18% dell’utile lordo.

Il Patrimonio di Vigilanza ammonta a 613 milioni di euro, in crescita del 2,51% rispetto al 31/12/2011; il core tier 1 ratio, indicatore di solidità e solvibilità che rappresenta il patrimonio di qualità primaria, è pari al 10,27% ed il total capital ratio si attesta al 12,71%.

Nel primo semestre del 2012 la Banca ha aperto 3 nuove filiali a Sesto San Giovanni, Voghera e Grugliasco ed assunto 9 nuovi dipendenti, incrementando  l’organico complessivo a 1.045 unità.

 

 

* L’ultimo dato di Sistema disponibile si riferisce a maggio 2012 ed è pari al 3,16% (fonte ABI)

 

 

 

 

DATI SIGNIFICATIVI DI GESTIONE
(Gli importi sono esposti alle migliaia di Euro)
PRINCIPALI DATI PATRIMONIALI 30/06/2012 31/12/2011 Variazioni
Assolute %
CREDITI NETTI VERSO CLIENTELA 5.097.128 5.059.551 37.577 0,74%
RACCOLTA DIRETTA 5.665.596 5.456.979 208.617 3,82%
RACCOLTA INDIRETTA 2.416.453 2.326.469 89.984 3,87%
TOTALE ATTIVO DI BILANCIO 7.159.948 6.830.775 329.173 4,82%
PATRIMONIO DI VIGILANZA 612.864 597.844 15.020 2,51%

 

PRINCIPALI DATI ECONOMICI 30/06/2012 30/06/2011 Variazioni
Assolute %
MARGINE DI INTERMEDIAZIONE 96.352 83.293 13.059 15,68%
COSTI OPERATIVI 59.221 58.180 1.041 1,79%
UTILE LORDO DELL’OPERATIVITA’ CORRENTE 36.711 24.152 12.559 52,00%
UTILE NETTO 21.961 13.402 8.559 63,86%

 

ALTRI DATI E INFORMAZIONI 30/06/2012 31/12/2011 Variazioni
Assolute %
DIPENDENTI 1.045 1.036 9 0,87%
SPORTELLI BANCARI 133 130 3 2,31%

 

INDICATORI
 
INDICATORI DI REDDITIVITA’ 30/06/2012 31/12/2011  
COST INCOME 52,13% 59,76%    
ROE ANNUALIZZATO 9,33% 5,51%    

 

INDICATORI DI RISCHIOSITA’ 30/06/2012 31/12/2011
SOFFERENZE NETTE/CREDITI NETTI VERSO CLIENTELA 2,37% 2,19%
RETTIFICHE DI VALORE SU SOFFERENZE/SOFFERENZE LORDE 59,26% 59,16%

 

COEFFICIENTI PATRIMONIALI 30/06/2012 31/12/2011
CORE TIER 1 RATIO 10,27% 10,16%
PATRIMONIO VIGILANZA TOTALE/ATTIVITA’ DI RISCHIO PONDERATE 12,71% 12,69%

 

 

Le tavole sono state redatte utilizzando i dati del conto economico riclassificato, nel quale i principali interventi riguardano aggregazioni di voci e riclassificazioni effettuate con finalità di garantire una più chiara lettura della dinamica gestionale.

Altro da leggere

Banca Semplice Home

Si stanno verificando rallentamenti nell’accesso.

Stiamo lavorando per ripristinare il servizio; ci scusiamo per il disagio.

Banca Semplice Info

Si stanno verificando rallentamenti nell’accesso.

Stiamo lavorando per ripristinare il servizio; ci scusiamo per il disagio.